Nocciole piemontesi: qualità – ricette tipiche – proprietà e sagre in Piemonte

Le nocciole sono un frutto secco dal buon valore nutrizionale tipico della regione Piemonte. La più famosa è la Tonda Gentile delle Langhe (sinonimo Trilobata), o Nocciola Piemonte.

La Tonda Gentile delle Langhe è una varietà di nocciola IGP prodotta nel Basso Piemonte che comprendente alcune aree delle province di:

  • Cuneo;
  • Asti;
  • Alessandria.

Questo territorio è l’habitat ideale per le piante di nocciole, crescono rigogliose e ricoprono buona parte dei versanti e dei crinali delle colline che vanno verso sud, verso la costa ligure. I noccioleti sono tenuti come delle opere d’arte precisi e  con cura geometrica, che dà poi al territorio la fisionomia che lo caratterizza fra i fiumi Bormida e Tanaro.

Raccolta

La raccolta si effettua negli ultimi giorni di Agosto con dei potenti raccoglitori che aspirano irettamente dal suolo le nocciole che, compiuta la loro maturazione, si staccano dalla pianta e cadono a terra.

Per questo motivo il terreno sotto le piante va tenuto sempre pulito, libero da piante infestanti e altro, per permettere una rapida e pronta raccolta.

Molte  aziende agricole produttrici lavorano sul posto la nocciola, trasformandola in semilavorati o pasta di nocciola

 

Caratteristiche particolari della Nocciola delle Langhe

Le caratteristiche che rendono particolarmente pregiata questa varietà di nocciole sono:

  • la forma tonda che favorisce una veloce sgusciatura meccanica, mantenendo intatto il seme;
  • guscio sottile che dà una resa del prodotto sgusciato elevata, dal 46 al 50%.
  • seme dotato di buon aroma e di sapore delicato,
  • tenore dei grassi limitato che permette di conservarle senza problemi di irrancidimento,
  • sottile pellicola che avvolge il seme facilmente asportabile dopo la tostatura.

Infine ricordiamo che la produzione delle nocciole delle Langhe e Roero, ma in generale di tutte le nocciole del Piemonte è destinata all’industria dolciaria per poi essere trasformate in

  • crema gianduia;
  • baci di dama;
  • torroni;
  • torte di nocciola.

Proprietà e benefici

Le nocciole, come tutta la frutta secca, sono un alimento molto energetico 100 grammi forniscono circa 655 calorie. Il contenuto in grassi riguarda in particolare i grassi monoinsaturi – acido oleico-  e l’acido linoleico.

Contengono poi Vitamina E che contrasta i radicali liberi causa dell’invecchiamento precoce e ha un altro poter antiossidante, inoltre svolge un’importante funzione di protezione dai processi ossidativi e rinforza le pareti dei capillari.

Le nocciole contengono anche vitamine del gruppo B in particolare sono ricche di vitamina B6.

Non mancano di oligoelementi fra cui

  • ferro;
  • rame;
  • zinco;
  • selenio.

composti minerali quali

  • potassio;
  • calcio;
  • fosforo;
  • magnesio.

La composizione delle nocciole oltre a renderle ottime come antiossidanti le rende un ottimo alimento per rinforzare ossa e muscoli, prevenire le malattie cardiovascolari e promuovere il metabolismo di proteine e carboidrati. Il magnesio contenuto allevia la tensione muscolare, i crampi e la stanchezza.

Inoltre il loro consumo attiva gli enzimi digestivi.

Il consumo

Le nocciole non vengono consumate crude ma previa tostatura che ne esalta l’aroma ed elimina la pellicina scura che la ricopre. Una volta tostate vengono impiegate per la realizzazione di diversi piatti.

A seguire vi segnaliamo alcune ricette tipiche piemontesi.

Ricette tipiche piemontesi

La Nocciola del Piemonte è molto rinomata ed utilizzata per diverse ricette tipiche fra le quali vi possiamo segnalare:

Risotto con Castelmagno e Nocciole

Il risotto con Castelmagno e nocciole è un primo piatto saporito, preparato col gustoso formaggio Castelmagno – formaggio piemontese a pasta semidura –  e nocciole del Piemonte.

Viene mantecato col Castelmagno grattugiato che conferisce al piatto un sapore molto deciso e completato con una spolverata di nocciole tritate grossolanamente.

Torta di Nocciole

Questo dolce viene realizzato in diverse versioni il sapore è comunque delicato e le nocciole ricordano vagamente quello del cacao.

Biscotti Brutti ma Buoni

I Brutti ma Buoni che tutti conoscono sono i famosi biscotti alle mandorle e nocciole che devono il loro nome alla forma non bella.

Baci di Cherasco

baci di Cherasco sono dei cioccolatini dalla forma irregolare composti da cioccolato fondente e nocciole delle Langhe IGP prima tostate e poi sminuzzate grossolanamente.

I baci di Cherasco sono un prodotto piemontese e prendono il nome dalla cittadina omonima, Cherasco, della provincia di Cuneo, nelle Langhe.

Sagre in Piemonte

Cortemilia – Cuneo

A Cortemilia si tiene, dal 18 Agosto 2018 al 26 Agosto 2018, la 64^ edizione della Sagra Della Nocciola.

Il programma di questa sagra prevede una passeggiata EnoGastronomica dove si possono degustare i prodotti locali, ma anche visitare le botteghe del posto e il giorno 18 Agosto assistere anche ad un  fantastico spettacolo pirotecnico sulle rive del fiume Bormida.

Il 19 Agosto si tiene l’inaugurazione ufficiale di questa sagra col tradizionale lancio delle nocciole. Bancarelle di prodotti tipici. Mercatino dell’antiquariato. Intrattenimenti musicali.

Durante tutta la settimana nelle vie del paese ci sono intrattenimenti musicali. Il 25 Agosto sarà possibile anche assistere alle videoproiezioni nel centro storico alla scoperta delle Pietre della Storia.

Il 26 Agosto invece si tiene la 20^ Fiera regionale del Dolce alla Nocciola IGP e dei vini di Langa con la consegna del XVII PREMIO NOVI QUALITA’. Fiera chiamata Profumi di Nocciola.

 

Curiosità sulle nocciole

Una curiosità che forse non tutti sanno è che del nocciolo non si butta via niente. Si usa tutto: dal tronco al frutto.

Le foglie sono utilizzate in fitoterapia per realizzare un antiinfiammatorio naturale o in infusione in acqua calda per realizzare tisane, invece messe in congelatore sono utili per un impacco per alleviare le occhiaie.