Le meraviglie da vedere a Fano

Arco di Augusto

Per gentile concessione di TripAdvisor
La porta della città dove ora passano le auto una volta era l’ingresso destinato ai carri e vi era un cancello a cataratta.
Al di sotto si può osservare come sia stata abbassata la zona di calpestio. Inoltre sotto alla porta vi è il buco dove inserivano i figli illegittimi.

Piazza XX Settembre

In questa piazza con la fontana della fortuna ai margini è possibile visitare anche altre strutture storiche come la chiesa di San silvetro Papa o il palazzo del posestà , o il palazzo malatestiano con il museo storico, una visita è piu che consigliata

Chiesa dell’Eremo di Monte Giove

 

Un gioiello incastonato nelle prime colline immediatamente fuori Fano. La ripida salita merita comunque il viaggio. L’eremo camaldolese accoglie il visitatore in tutta la sua bellezza. Il balcone che dà sulla valle del Metauro, su Fano e sul mare, ma anche sul Furlo e sul Catria! Davvero uno spettacolo. La bella chiesa con la sua eleganza merita sicuramente una visita. E’ inutile l’eremo è sempre l’eremo! Per noi del posto è “un luogo del cuore”. Per chi vuole c’è anche una sobria bottega con i prodotti dei monaci

 

Chiesa San Francesco

 

La guida turistica ci accompagna attraverso una vietta stretta stretta e giungiamo davanti ad uno spettacolo bellissimo.Ci troviamo davanti ad un cancello arruginito e ad un lucchetto perchè purtroppo il luogo è chiuso. Ci spiega che La Loggia Malatestiana venne ricostruita verso la metà dell’Ottocento in stile Neogotico.Nel sottoportico ci sono invece le Tombe Malatestiane, spostate nel Seicento dall’interno della chiesa.

Mura Augustee

Di Parsifall – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=27771176

 

Le mura, che furono volute dall’Imperatore Augusto e completate nel 9 d.C., sono in gran parte esistenti e fanno ben intuire l’originario perimetro.

Vi consiglio di percorrerle fino allo splendido Arco d’Augusto del II d.C. che segnava il collegamento tra la Via Flaminia ed il mare.

Peccato solo che il camminamento sulle mura potrebbe essere maggiormente curato ed alcuni punti sporchi e vandalizzati con le scritte dei soliti imbecilli che hanno, in parte, deturpato la bellezza.

Ad ogni modo le mura rimangono indubbiamente un fiore all’occhiello della bella Fano