Kmasil e il suo arcipelago da sogno

 

A sud di Saranda, la capitale non ufficiale della Riviera albanese, e a breve distanza dal confine greco, Ksamil ha una posizione eccellente.



Booking.com


Per arrivare c’è una strada sterrata molto molto impervia, le auto si coprono di una patina scura. Risalire è stato complicato dato le numerose pietre e le buche. L’acqua è davvero molto bella, spiaggia di pietre abbastanza grosse. I lettini sono vicinissimi l’uno all’altro ma c’è un angolino di spiaggia libera a destra se si riesce a trovare posto. Di pomeriggio diventa un po’ ventoso, è di fronte al mare aperto. Si trova sulla strada per Saranda arrivando da Ksamil, ci sono le indicazioni sulla strada principale. Sul posto un ristorante ovviamente, come tutti i lidi del luogo.

Un’altro scorcio da visitare assolutamente sono le Isole Ksamili. Le quattro meravigliose isole Ksamili sono estese per un totale di 8,9 ettari, presentano alcune delle bellezze più incontaminate di tutta l’Albania. Rimangono coperte di vegetazione lussureggiante durante tutto l’anno, e possono essere raggiunti solo da piccole imbarcazioni. L’acqua limpida che circonda queste isole rende le spiagge incontaminate della zona che molto più speciale..

Le tre piccole isole nella sua baia turchese sono un facile nuotare o in barca di distanza, e ci sono sempre meno persone qui che sulla spiaggia della città più affollate. Si tratta di un grande centro turistico per la gente del posto, può essere molto affollata in estate, ma anche  le altre  isole offrono qualche sollievo. Corfu si profila attraverso il canale in lontananza (questo è il punto più vicino Albania per l’isola greca), e l’antica città di Butrint, un patrimonio mondiale dell’UNESCO, è appena oltre Saranda, che rende molto facile combinare tempo di spiaggia con turismo archeologico e culturali.

Butrint è patrimonio mondiale dell’UNESCO e Parco nazionale. La città si trova nel sud di Saranda lungo il litorale del mare ionico albanese del sud. Storicamente, fu abitata fin dalla preistoria, ma fu fondata come colonia greca e romana durante l’età del bronzo. Numerosi monumenti sono ben conservati oggi come le antiche mura della città, un Battistero, una grande Basilica, un teatro e castelli. I resti sono tutti situati all’interno di un grande bosco naturale con un complesso ecosistema e la biodiversità, che dipende dal vicino Lago d’acqua dolce Butrint così come la vicinanza diretta con il Mar Mediterraneo. La combinazione di storia, cultura e ambiente rende Butrint un luogo unico, un paesaggio con monumenti come amati dei turisti.

Il Parco Nazionale comprende una grande varietà di habitat naturali, seminaturali e artificiali come paludi d’acqua dolce, canneti, foreste e macchie mediterranee, terreni arabili e frutteti a terrazzo, e ancora coste con spiaggia rocciosa o sabbiosa, terre alofite ecc. Questi habitat custodiscono una gran varietà di animali e piante, incluse specie in estinzione su scala mondiale, che rendono la zona di Butrinto una delle più importanti per biodiversità in Albania



Booking.com