Strozzapreti al pomodoro

Tipica pasta del centro Italia, si trovano già pronti e sono perfetti sia l’arrabbiata che con un sugo di carciofi.

La tradizone racconta di un tipo di pasta un pò difficile da mangiare, ma che i preti riuscivano a mangiare avidamente, da cui il nome strozzapreti,gli strozzapreti nascono ovviamente come pasta da cuocere allora tipica dei giorni di festa o d’uso borghese.

Ingredienti per 4 porzioni

  • 300 gr di farina dipo “0”
  • 400 gr di pomodori perini
  • 3 spicchi d’aglio
  • olio extravegine di oliva
  • sale fini, sale grosso e pepe
  • 10 foglie di basilico
  • 1 bacche del diametro di 3 mm circa


 

preparazione degli strozzapreti al sugo di pomodoro

Su una spianatoria versate la farina a fontana, aggiungete un pò d’acqua e cominciate a impastare. Dovete ottenere un impasto piuttosto consistente. Lavoratelo bene anche 30 minuti, poi con con il matterello stendete una sfoglia non troppo sottile e da essa ritagliate delle fettuccine piuttosto larghe e corte (10×2 cm  circa). Arrotolate le fettuccine sulla bacchetta e sovrapponete leggermente i lombi fino a ottenere una specie di spaghetto cordo con il buco. Gli strozzapreti così formati hanno bisogno di qualche ora per asciugare.

Sbucciate gli spicchi di aglio e affettateli finemente. Scottate i pomodori, pelateli e sminuzzateli eliminando i semi.

Riempite una pentola capiente di acqua e portateli a ebollizione con 1/2 cucchiaio di ale grosso.

In una padella capiente versate abbondante olio e fatelo riscaldare, evitando però che frigga. Aggiungete l’aglio e i pomodori, le foglie di basilico sminuzzate grossolanamente e pepate. Mescolate e proseguite la cottura 15 minuti a fiamma bassa.

Quando l’acuq bolle, buttate gli strozzapreti, cuoceteli 5 minuti e scolateli.

In una zuppiera calda versate quasi tutto il sugo, riversate gli strozzapreti e mescolate. Terminate con il sugo rimantente e servite subito.