gelo di anguria

Ricetta per il gelo di anguria e il gelo di limone, vegan e gluten free

Il gelo di anguria è una gelatina dolce e leggera che deriva dalla cucina tradizionale siciliana. Rimaniamo in tema di anguria, come la precedente ricetta della tofutorta, ma questa appartiene fin dall’origine alla tradizione sicula senza ingredienti animali.  Esistono diverse varianti per questo dolce al cucchiaio, come quella del gelo al limone. 

Utilizzando l’amido di mais (maizena) è adatto anche per chi ha problemi di celiachia. Il gelo di anguria si può conservare in frigorifero per 2 o 3 giorni.

Si racconta che l’origine del gelo di anguria sia dovuta alla popolazione albanese che nel basso medioevo transitò nelle zone interne della provincia palermitana. In questa città è molto popolare, soprattutto con il dialettismo di gelo di mellone, con cui lo chiamano tradizionalmente. Durante la festa patronale di Palermo, per Santa Rosalia, e per il Ferragosto è sicuramente il dolce tipico delle tavole della zona.

 

Ricetta per il gelo di anguria

Ingredienti per circa 8 persone

  • 1 litro di succo di anguria (circa 1/2 anguria)
  • 150 gr di zucchero di canna (da tarare in base a quanto è dolce il succo, dai 100 gr fino a un massimo di 200 gr)
  • 80/90 gr di amido di mais

Per la guarnizione

  • cannella in polvere q.b.
  • pistacchi tritati q.b.
  • cioccolato fondente q.b.
  • fiori di gelsomino

Tempo di preparazione: 15 minuti + 15 minuti di cottura + 2/3 ore di frigorifero

Scegliete una buona anguria, tagliatela a pezzetti, levate i semini e mettetela in un estrattore o in un frullatore per fare il succo. Se vi è scappato qualche semino, meglio filtrare il succo ottenuto. Versatelo in una pentola insieme all’amido. 

Aggiungete lo zucchero e cuocete a fiamma bassa, mescolando sempre, per circa 10/15 minuti ovvero finché il composto non raggiunge un bel colore intenso e diventa vischioso.

Togliete la padella dal fuoco e fate raffreddare il composto in un altro recipiente. Una volta che si è intiepidito, potete aggiungere la cannella o i pistacchi o il cioccolato fondente (che dà l’impressione dei semi). Mescolate bene.

 

A questo punto, prendete le coppette e versate l’amalgama. Fate raffreddare 2/3 ore in frigorifero.

Prima di servire potete guarnire la superficie del gelo nelle coppette e con i fiori di gelsomino se ne avete a disposizione, che danno un buonissimo profumo. Servite freddo.

Ricetta per gelo al limone

gelo-di-limone

Ingredienti per circa 8 persone

Per la guarnizione

  • pistacchi q.b.
  • scaglie della buccia di limone
  • foglie di menta

Tempo di preparazione: 15 minuti + 15 minuti di cottura + 2/3 ore di frigorifero

Prendete uno spremiagrumi per filtrate il succo di limone. Versatelo in una pentola aggiungendo anche l’acqua e l’amido. Amalgamate gli ingredienti e aggiungete lo zucchero.

Fate cuocere il composto a fiamma bassa mescolando sempre. Portate ad ebollizione e appena il composto sarà vischioso, toglietelo dal fuoco e fate raffreddare. Quando si è intiepidito, versatelo nelle coppette.

Tenete in frigorifero almeno due ore le coppette, la consistenza deve essere come quella di un budino. Prima di servire potete guarnire il gelo di limone con pistacchi tritati o con scaglie della buccia di limone o delle foglie di mentaServite freddo.