Olive all’ascolana

Le olive ascolane sono il piatto più rappresentativo della tradizione marchigiana, sono così buone che una tira l’altra

La tradizione fa risalire alla fine dell’Ottocento e comprende l’uso delle olive “Ascolane Tenere”, generalmente conservate in salamoia e aromatizzate con semi di finocchio selvatico e erbe aromatiche locali e di tre diversi tipi di carne, quali: in abbinamento con Parmigiano Reggiano vegetale,  verdure e aromi.

Dettagli ricetta

Difficoltà : Media

Tempo di preparazione e cottura : 15 minuti

Stagionalità: tutto l’anno.

Regione : Marche

 

Ingredienti per 24 Olive

  • 24 Olive grosse denoccialate ( meglio se ascolane di Piceno, grosse e carnose)
  • 200 gr di seitan al naturale
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1/4 di cipolla bianca
  • 100 gr di farina di ceci
  • 100 gr di pane grattugiato
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • olio extravergine di oliva

Preparazione delle olive Ascolane

Tritate finemente il seitan e la cipolla e rosolateli in una padella con poco olio. Dopo 10 minuti aggiungete la passata di pomodoro, mescolate, e fate sobbollire altri 10 minuti.

Lasciate raffreddare e farcite le olive con questo ragù.

Preparate una pastella con la farina di ceci, la salsa di soia e 1/2 bicchiere di acqua. Passate le olive nella pastella e subito dopo nel pane grattugiato.

In una padella con abbondante olio caldo friggete 8 olive alla volta 2-3 minuti in modo uniforme finchè non saranno dorate e croccanti.

Disponetele in un vassoio rivestito con carta da cucina e servitele molto calde.

La variante con la soia

Una gustosa variante per il ripieno può essere formata da questi ingredienti:

  • 30 grammi di seitan,
  • 15 grammi di spezzatino di soia,
  • 25 grammi di fagioli cotti,
  • 3 grammi di fiocchi di patata,
  • 7 grammi di lievito alimentare,
  • prezzemolo, aglio tritato,
  • noce moscata,
  • pepe, cumino e sale.

In questo caso bisogna mettere in acqua bollente lo spezzatino di soia per circa un quarto d’ora, scolarlo e frullarlo insieme a tutti gli altri ingredienti. Basterà mescolare tutto e otterremo una farcitura davvero gustosa per le nostre olive, da servire come antipasto.

 

 

La variante con lenticchie e noci

olive ascolane vegan lenticchie

Per questo ripieno ci servono:

  • 125 grammi di lenticchie cotte,
  • 100 grammi di noci sgusciate,
  • 15 grammi di capperi sotto sale.

Il composto deve essere realizzato usando il mixer. Basta inserire tutti gli ingredienti e cercare di ottenere un amalgama morbido, ma allo stesso tempo dalla buona consistenza. Controlliamo che il composto non sia eccessivamente fluido. In caso può essere utile aggiungere un po’ di pangrattato integrale, per addensare ancora di più il tutto. Quando avremo raggiunto il risultato desiderato potremo procedere a riempire le olive.

Se si ha esperienza, passione e un pò di creatività e prendendo spunto da alcune ricette su internet potrete notare che col ripieno ci si può diverti nel realizzare ogni volta qualcosa di nuovo, gustoso per stupire ogni volta i propri ospiti o familiari con un sapore o un aroma nuovo. Basta avere passione e creatività.