Cultura e Tradizioni, La pasta nella cucina italiana

CONCHIGLIONI RIPIENI DI ZUCCA AL FORNO

2 Ott , 2017  

I conchiglioni è una pasta tipica dell’arte napoletana. Hanno una grande dimensione e la superficie ruvida è l’ideale per sughi con molti ingredienti. Questo tipo di pasta è aperta ed è simile ai lumaca a forma schiacciata. La puoi gustare sia al forno, sia con i condimenti freschi, sughi leggeri. La prima cosa da fare è cucinare la besciamella.

Ingredienti per la besciamella per 4 persone

  • 500 ml di latte
  • 50 g di farina
  • 50 g di burro
  • sale
  • noce moscata

Preparazione

In una casseruola sciogliere il burro a fiamma bassa e aggiungere la farina lentamente. Scaldare il latte, e inserirlo a filo per diluire il composto. Mescolate in continuazione per non creare grumi. Una volta addensato aggiungere sale, noce moscata grattuggiata. Lasciare cuocere fino a che non è consistente.

Ingredienti per il sugo per 4 persone

  • 350 g di conchiglioni
  • 650 g di zucca
  • 250 g di mozzarella
  • 30 g di parmigiano
  • 400 ml di besciamella
  • 1 dado
  • sale
  • pepe
  • olio

Pulite la zucca e tagliatela a dadini. In un ampia padella mettete un filo d’olio e aggiungete la zucca. Fatela insaporire a fiamma viva per un paio di minuti. Cuocetela per dieci minuti con un bicchiere d’acqua e il dado vegetale fino ad assorbimento dell’acqua. Inserite i cubetti di mozzarella e i 2/3 di parmigiano, mescolate e aggiustate con sale e pepe. Cuocete i conchiglioni in acqua bollente e salata. Una volta cotti con l’aiuto di un cucchiaino farciteli con il ripieno di zucca. Disponete i conchiglioni in una pirofila da forno e ricopriteli con la besciamella e il parmigiano rimasto. Mettete in forno a 180° C e cuocete fino a che la superficie non è completamente gratinata. Servite la portata in piatti caldi.

Il vino da abbinare al piatto è il Fiano di Avellino.

L’uva del Fiano di Avellino racconta la tipica terra irpina e il suo vino. Lasciata evolvere la esalta e interpreta con fedeltà e in modo piacevole. Il vitigno di Fiano è autoctono, intenso ed energico di tutto il mondo. Il suo colore è giallo paglierino, il suo odore è fatto di mela Golden, fiori di zagara, nocciola fresca e miele millefiori. Corposo, gustoso e sapido, acido al punto giusto con finale fruttato.

 

Consigli

Per la variante vegan basta sostituire la besciamella con la besciamella vegetale, il parmigiano con il lievito a scaglie e la mozzarella con la mozzarella di riso.

 

Se vi piacciono i piatti con la besciamella ecco 5 ricette semplici con besciamella vegetale.

I diritti della foto sono di ricettedelmondo.it

Avete realizzato la ricetta e vi è piaciuta seguiteci sui nostri canali, per essere aggiornati sulle ultime ricette, o eventi sul vostro territorio, di enogastronomia

Manuela Mariani

Mi chiamo Manuela Mariani sono diModena ho 46 anni.
Mi sono avvicinata all'arte per curiosità poi diventata passione , soprattutto della scrittura e del teatro.
La natura, gli animali il loro modo di vivere con poco mi hanno sempre affascinato e sono riuscita ad unire le due passioni scrivendo racconti e filastrocche, per avvicinare i bambini al rispetto dell'ambiente che li circonda.Ai viaggi lussuosi preferiscopasseggiate lungo il mare e i boschi, ho bisogno di silenzio per trovare nuova vitalità per scrivere. Attraverso le mie conoscenze e il mio vissuto voglio far conoscere il territorio emiliano e romagnolo. Manuela Mariani

Latest posts by Manuela Mariani (see all)

, , , ,



I commenti sono chiusi.

EnglishItalian